Naturium alla scoperta dei vini di “Casa Ponziana” con l’esperto Mario Reda

Degustazione venerdì 30 alle ore 18.30 presso la galleria “Marconi” di Rende 

Una degustazione gratuita dedicata a una preziosa eccellenza calabrese. E’ la proposta del progetto culturale “Naturium” per la giornata di venerdì 30 ottobre. Alle ore 18.30, presso la galleria “Marconi” di Rende (Cs), l’esperto di enogastronomia e delegato Onav (Organizzazione nazionale assaggiatori di vino) Mario Reda guiderà un percorso di scoperta degli ottimi vini dell’azienda agricola biologica di Caterina Salerno “Casa Ponziana”. In alto i calici, dunque, brindando con Agàpe, Himeros e Philos.

Nomi che richiamano suggestioni antiche, la Magna Graecia, i miti della nostra terra. Mare e sole, sapori autentici e qualità, profumi e tradizioni si rispecchiano nel “nettare da tavola” che “Casa Ponziana” produce con cura e passione, tra Stignano e Riace, così come emerge dal racconto della stessa titolare dell’azienda: “Un desiderio coltivato fin dall’infanzia, la vecchia casa di famiglia, un piccolo vigneto dal sapore antico. E’ dal ricordo di quel sapore che nasce la storia di Casa Ponziana. D’estate ci si ritrovava tutti insieme in quella casa dalle mura spesse e solide sulle quali l’edera, nella sua silenziosa e lenta salita, disegnava remote figure dalle geometrie variabili. Nel cortile, il tavolo di pietra, sotto il gelso, era sempre addobbato come un altare: pane caldo, vino, olive, formaggio, soppressata… Intorno a quel desco trascorrevano i giorni dell’infanzia. Tutt’intorno il verde argenteo degli ulivi, il rubino profondo dei grappoli tra i filari e l’azzurro immoto e silente del mare di Riace, generoso scrigno di tesori e geloso custode di memoria”.

“Casa Ponziana è il luogo in cui abbiamo voluto ricreare quella dimensione domestica della vita e del lavoro in un’atmosfera di ospitalità, di accoglienza e di recupero del senso del tempo inteso come invito alla lentezza e allo stupore”. Appuntamento, quindi, domani 30 ottobre, alle ore 18.30, presso la galleria “Marconi” di Rende (Cs).