‘Ndrangheta, blitz dei carabinieri. 19 indagati per associazione a delinquere ed estorsione

Sono accusate di associazione di tipo mafioso, estorsione aggravata, trasferimento fraudolento di beni le persone raggiunte da un provvedimento di custodia cautelare nell’ambito dell’operazione Metameria, inchiesta coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia, guidata da Giovanni Bombardieri.

La misura cautelare ha interessato 19 persone in tutto. Dalle prime ore di questa mattina, è infatti in corso un vasto blitz dei carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria. Le indagini si sono concentrate sulla cosca Barreca di Pellaro e gli interesse che si sono “allargati” fino al quartiere Archi, dove sono attivi i clan Condello e De Stefano.

Le attività investigative, inoltre, sono state estese agli interessi criminali delle cosche Ficara Latella, Libri e al locale di Santa Caterina. Il provvedimento cautelare personale è accompagnato da un sequestro beni per aziende impegnate nel global service, turismo ed edilizia, per un valore di beni strumentali superiore ai 6 milioni di euro.