‘Ndrangheta – Latitante calabrese estradato dalla Guyana Francese

Il calabrese Rocco Elia, 39 anni, ricercato perchè coinvolto in un traffico di droga collegato alla ‘ndrangheta, è stato estradato dalla Guyana Francese, dov’era stato catturato il 20 novembre del 2018 dopo alcuni mesi di latitanza in Sudamerica.

Elia è indagato nell’operazione Ares dei carabinieri, e ritenuto tra gli elementi di rilievo di un’associazione finalizzata al traffico internazionale delle sostanze stupefacenti, riconducibile alla cosca di ‘ndrangheta Grasso, radicata nella Piana di Gioia Tauro e riferibile alla società di Rosarno del mandamento tirrenico della provincia di Reggio Calabria.

L’Elia si era sottratto al fermo emesso dalla Dda. L’uomo aveva secondo l’accusa un incarico essenzialmente di raccordo nella filiera ideata per far giungere in Italia grossi quantitativi di cocaina. Nell’operazione Ares, condotta dai militari del Nucleo Investigativo del Gruppo Carabinieri di Gioia Tauro nel luglio del 2018 erano state fermate complessivamente 32 persone considerate elementi di spicco dei clan Cacciola e Calliola-Grasso.