Neonata soccorsa dai carabinieri: “Piangeva dalla fame”

Vagava senza meta con la figlia di pochi mesi e in evidente stato confusionale. Una giovane donna con in braccio la figlia neonata, che piangeva incessantemente, che si aggirava per le strade della frazione di Apollinara a Corigliano Rossano, è stata soccorsa dai carabinieri.

La donna è stata notata da alcuni residenti che le hanno offerto aiuto. In particolare le è stato dato del latte da dare alla bimba che piangeva così tanto da far ritenere fosse affamata. Sul posto sono poi intervenuti i carabinieri della compagnia di Corigliano.

I militari hanno tentato di interloquire con la donna che era in evidente stato confusionale e dava risposte senza senso, mentre la piccola continuava a piangere.

Madre e figlia sono state portate nel pronto soccorso dell’ospedale di Corigliano dove i medici, dopo accurate visite, hanno escluso lesioni di alcun genere sulla donna e la neonata. La piccola era solo affamata e con indosso vestiti poco puliti.

I carabinieri hanno informato della vicenda, oltre ai servizi sociali anche il Tribunale dei minori di Catanzaro e la Procura di Castrovillari. Temporaneamente la bimba è stata affidata alle cure di una dottoressa dell’ospedale.