Nomina di Don Mimmo Battaglia a Vescovo, la gioia di Gianvito Casadonte

battaglia1Parlare di Don Mimmo Battaglia significa, per me, raccontare di una persona cara, di una figura familiare che mi è stata presente in alcuni momenti importanti e significativi della mia vita – dichiara Casadonte. – Ero bambino quando la prima volta ascoltai una sua messa. Mi colpì la sua figura, il suo modo di parlare diretto e al cuore. Non dimenticherò mai le sue parole: “I sogni sono il teatro dei poveri”. Questa frase l’ho fatta mia e la porto sempre con me.

Un uomo buono e giusto che ha fatto tanto per il nostro territorio e, in particolar modo, per i giovani ed ha rappresentato un grande dono per l’intera comunità.

Non posso che esprimere immensa gioia per la sua nomina a Vescovo. Don Mimmo continuerà a diffondere in modo sempre più penetrante il suo messaggio di pace e giustizia nel nome del Signore. La Calabria non perde Don Mimmo perché la finestra del suo cuore sarà sempre aperta verso la sua Terra natìa e noi tutti, che lo abbiamo conosciuto e apprezzato, porteremo avanti i suoi insegnamenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.