Non ci sono ambulanze medicalizzate, dottore in pensione perde la vita

Muore in ospedale, dove era stato trasportato in Pronto soccorso dal dottore della Guardia medica, dal momento che non vi sarebbero state ambulanze disponibili per l’intervento.

Ieri notte, stando alle prime ricostruzione, a pagare il costo altissimo della disorganizzazione del servizio sanitario cittadino un uomo di 72 anni, Raffaele Caparello, medico di base ormai in pensione, il quale in serata avrebbe avvertito dei dolori molto forti al petto.

I familiari avrebbero provato invano a contattare il 118 per poi rivolgersi alla Guardia medica. Sarebbe stato proprio il medico di turno, resosi conto della situazione, a intervenire personalmente per trasportare l’uomo all’ospedale. Una corsa contro il tempo vana, però, perché – giunti in Pronto soccorso – il 72enne è deceduto poco dopo.