Non rimuovete le meduse dal mare!

Impavidi bagnanti, invece di disturbarsi con mozziconi di sigarette e rifiuti di ogni tipo, sembra che ambiscono allo status di supereroi quando all’avvistamento di una medusa le rimuovono dall’acqua facendoli fare una fine misera sulla spiaggia. Spesso creano proprio cosi il problema: pezzi di medusa e bava si diffondono nelle acque circostanti e bruciano sulla pelle e negli occhi di chi fa il bagno.

Queste meduse vengono chiamate “polmone del mare”, non solo per il loro aspetto, ma anche perché filtrano acqua 24/7 e ripuliscono in parte quello che noi sporchiamo. Non sono innocue, ma poco urticanti e basta non toccarle. Se dovesse mai capitare di toccarle, il bruciore passa dopo qualche ora. Quando sono troppo vicine alla spiaggia basta anche “reindirizzarle” verso il largo, spingendo la testa dolcemente nella direzione desiderata ;).

Abbiamo già fatto tanto e la consapevolezza della necessità di proteggere il mare sta aumentando ma siamo lontani da dove dovremmo essere per avere una speranza di salvare almeno una parte della biodiversità.
Questo particolare esemplare purtroppo non era in perfette condizioni come si vede nella parte dietro. Forse per vecchiaia, o perché qualcuno l’ha mangiucchiata?!

Massimo Castelli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.