Nota di Natale Giaimo (MS-FT) sul Comune di Petrizzi

fiammatricoloreDa dirigente politico, ma soprattutto da petrizzese, vivo veramente male la vicenda elettorale che si è materializzata sabato. Io, purtroppo, non mi trovo a condividere concretamente l’attualità del paese ma il fatto che Petrizzi dovrà giocoforza essere commissariata per i prossimi mesi – non mi pare realistico il raggiungimento del quorum, anche e soprattutto per le comuni ragioni anagrafiche che colpiscono tutte le nostre Comunità al Sud – o anche l’eventuale validità delle elezioni che vedrebbe un Consiglio Comunale fatto di una sola componente e senza l’essenziale presenza di una opposizione, pur propositiva, che rappresenta comunque un vulnus di democrazia forse ancor più grave del commissariamento, è qualcosa che colpisce e fa riflettere chi questa contrada e questa terra ama visceralmente.
Non conosco le ragioni che hanno visto assente dalla scena elettorale, aldilà del fittizio tentativo di creare una seconda lista-civetta, una qualsiasi opposizione alla maggioranza uscente (spero per essa che ciò sia dovuto solo al fatto che ha operato così bene da mettere d’accordo tutti, ma da navigato operatore nel mondo della politica so che ciò non è ipotesi realistica) e questo mi spinge a lanciare un accorato appello alle tante figure di petrizzesi che, come me, pur operando ed abitando in Comunità diverse (Catanzaro, Soverato, Montepaone, Chiaravalle, ecc.) non hanno tuttavia reciso il cordone ombelicale con Petrizzi ed ivi mantengono anche stretti rapporti familiari ed amicali acchè, da subito, si mettano in contatto e si attivino creando sinergia con i paesani onde restituire a Petrizzi, in termini di esperienze culturali o professionali o politico-amministrative, una parte di quanto ricevuto in precedenza.
Certo l’auspicata operatività di questo gruppo, di cui vogliamo essere solo promotori e propulsori senza alcuna pretesa di primigenitura o di leadership ad-escludendum, non vuole essere in nessun modo (pre)giudizio sull’operato e sulla validità dell’azione amministrativa dell’attuale amministrazione ma solo necessario pungolo affinchè torni nella Comunità la necessaria dialettica e il confronto di opinioni che sono notoriamente arricchimento culturale ed umano, per cui siamo certi che, a breve, ci saranno le necessarie disponibilità dei soggetti cui questo appello è rivolto, il tutto nel precipuo interesse della Comunità.
Cogliamo l’occasione, quale segreteria provinciale MSI-Fiamma Tricolore, per invitare i cittadini petrizzesi, ma anche quelli di tutti gli altri comuni calabresi, a recarsi negli uffici comunali per sottoscrivere la “Proposta di Legge di iniziativa popolare a massima Tutela del Domicilio e per la Legittima Difesa” lodevolmente promossa da IdV su tutto il territorio nazionale e cui il MSI-Fiamma Tricolore aderisce convintamente con tutte le sue strutture sul territorio.

Natale GIAIMO
Segreteria Provinciale del MS-Fiamma Tricolore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *