Omicidio a Badolato nel 2008, imputato assolto dopo condanna ergastolo in primo grado

La Corte d’assise d’appello di Catanzaro ha assolto Andrea Sotira per l’omicidio di Cosimo Ierinò, avvenuto a Badolato nel 2008, e per questo condannato in primo grado all’ergastolo.

Il collegio giudicante, presieduto da Gabriella Reillo, ha emesso sentenza di assoluzione nei confronti dell’imputato, difeso dagli avvocati Salvatore Staiano e Alfredo Arcorace, per non aver commesso il fatto.

Secondo la tesi della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro, Ierinò sarebbe stato ucciso per la sua scelta di allontanarsi dal clan di appartenenza, prima trasferendosi a Milano e poi, rientrato in Calabria, avviando un’attività in proprio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.