Omicidio in spiaggia, immagini della videosorveglianza al vaglio degli inquirenti

Potrebbero essere le immagini riprese dagli impianti di videosorveglianza della zona, dislocati su tutta l’area del lungomare, a fornire agli inquirenti elementi utili ai fini delle indagini sull’agguato di ieri, costato la vita, a Nicotera Marina, nel vibonese, a Francesco Timpano, 45 anni, di Limbadi, gia’ noto alle forze dell’ordine.

La vittima e’ stata uccisa, mentre si trovava sulla spiaggia di un lido, con 5 colpi di pistola calibro 7,65. All’omicidio hanno assistito diversi bagnanti che i carabinieri della compagnia di Tropea hanno ascoltato, e la moglie della vittima.

Non si esclude un collegamento con quanto avvenuto lo scorso maggio in paese, sempre a Nicotera, quando due fratelli della vittima, Vincenzo e Pantaleone, erano sfuggiti alla furia omicida del 31enne Francesco Olivieri, che aveva ucciso nella stessa giornata due persone a Nicotera e ne aveva ferite altre tre in un bar di Limbadi prima di darsi alla fuga per poi consegnarsi alla giustizia presentandosi nel carcere di Vibo Valentia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.