Operazione “Farmabusiness” contro la cosca Grande Aracri, i nomi degli arrestati

Le mani della cosca di ‘ndrangheta Grande Aracri di Cutro nell’area di origine e nel territorio catanzarese in iniziative imprenditoriali mediante il reimpiego di capitali della cosca.

Questa mattina, in provincia di Catanzaro, Crotone e Roma, i Carabinieri del Comando Provinciale di Catanzaro e del Comando Provinciale di Crotone hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Catanzaro su richiesta di questa Procura della Repubblica – Direzione Distrettuale Antimafia – nei confronti di 19 indagati, ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, concorso esterno in associazione di tipo mafioso, scambio elettorale politico-mafioso, impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita, detenzione illegale di armi, trasferimento fraudolento di valori, tentata estorsione, ricettazione e violenza o minaccia a un pubblico ufficiale.

I NOMI

Tommaso Patrizio Aprile (ai domiciliari)
Pasquale Barberio (ai domiciliari)
Santo Castagnino (in carcere)
Giuseppe Ciampà (in carcere)
Pasquale De Sole (ai domiciliari)
Donato Gallelli (ai domiciliari)
Domenico Grande Aracri (ai domiciliari)
Elisabetta Grande Aracri (in carcere)
Salvatore Grande Aracri, di 34 anni, (in carcere)
Salvatore Grande Aracri, detto “Sasà ‘o calamaro“, di 41 anni (in carcere)
Gaetano Le Rose, di 48 anni (in carcere)
Giuseppina Mauro, detta “Maria” (in carcere)
Pancrazio Opipari, detto “Ezio” (in carcere)
Salvatore Francesco Romano (in carcere)
Maurizio Sabato, alias “U cavaleri” (ai domiciliari)
Domenico Scozzafava (in carcere)
Raffaele Sisca (ai domiciliari)
Domenico Tallini (ai domiciliari)
Leonardo Villirillo (in carcere)

ARTICOLO CORRELATO: Operazione “Farmabusiness” contro la cosca Grande Aracri, 19 arresti in Calabria e a Roma