Oss Vibo Valentia: Elemosinare un posto di lavoro in una sanità calabrese in piena rivoluzione

Con una piccola parentesi vorrei introdurre questa piccola grande battaglia, qualche giorno addietro è uscito un comunicato stampa dove una giunta comunale calabrese aveva dato esito positivo all’utilizzo della graduatoria degli oss della Puglia, io insieme ai colleghi lo trovo ripugnante avendo delle graduatorie in Calabria, una in procinto di scadere e l’altra con un alto numero di candidati risultati idonei cercare al di fuori dei confini regionali a che pro..?

Tornando sulla problematica attuale lo sì è posto e riproposto in sedi differenti con ogni mezzo, sia stampa, via email via pec, il messaggio è stato chiaro, è più di un anno a questa parte che i candidati risultati idonei al concorso dell’ asp di Vibo Valentia cercano una collocazione definitiva in una delle aziende regionali sanitarie, non ci sono scusanti c’è solo da firmare le delibere e utilizzare quella parte della graduatoria che è rimasta in sospeso con le gravi carenze che da anni fanno da contorn o a una realtà allarmante quando si tratta di assistenza socio sanitaria, infermieristica e medica.

Se c’è una volontà al rilancio alla sanità pubblica con tutti i progetti di nuovi ospedali per la precisione 3 con l’ ammodernamento e acquisto di attrezzature a tutto questo bisogna dare un input proprio con risorse umane che scarseggiano da sempre in ogni ambito, degli sponsor elettorali non sappiamo cosa farcene se si promettono mari e monti e poi se ne escono fuori con un becero mi dispiace.

Giuseppe Ierace