Padre uccide i due figli di 15 e 13 anni a coltellate e poi si suicida

Un padre ha ucciso i suoi due figli, poi si è suicidato con lo stesso coltello. E’ successo a Trebaseleghe, in provincia di Padova.

Le giovani vittime sono una ragazzina di 13 anni e il fratello di 15. L’uomo è di origini veneziane, originario di Scorzè: Alessandro Pontin di 49 anni. Li avrebbe uccisi accoltellandoli nel sonno, infine si è tolto la vita allo stesso modo.

La scoperta dei cadaveri in tarda mattinata è stata fatta dal fratello dell’omicida, zio dei due ragazzi, che ha poi chiamato subito i carabinieri.

Inizialmente sembrava che l’uomo avesse semplicemente sequestrato i due ragazzi – Francesca e Pietro – ma poi è arrivata la tragica scoperta. L’uomo era separato dalla moglie da alcuni anni.