Panetti di hashish nascosti tra attrezzi di lavoro, 52enne arrestato

Un 52enne aveva nascosto tra gli attrezzi di lavoro due panetti di hashish. La Polizia di Stato di Catanzaro lo scopre e lo arresta. Agli Agenti della Squadra Volante che, nel trascorso fine settimana stavano eseguendo un normale controllo su strada, è apparso strano che il conducente alla guida di un’auto si mostrasse particolarmente agitato.

Considerato i precedenti specifici del soggetto, di 52 anni, e sussistendo i presupposti di legge, i poliziotti hanno eseguito la perquisizione personale e del veicolo, rinvenendo circa 200 grammi di hashish, occultata in due confezioni di silicone all’interno di uno zaino con materiale di ferramenta.

A seguito della perquisizione presso l’abitazione sono stati rinvenuti un involucro contente circa 4 grammi di hashish, un rotolo per confezionamento e un taglierino ancora intriso della medesima sostanza.

Il tutto è stato sequestrato e la natura dello stupefacente è stata confermata dalle analisi di laboratorio eseguite da personale del Gabinetto Provinciale della Polizia Scientifica. L’uomo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Su disposizione del PM di turno della Procura della Repubblica di Catanzaro, il 52enne è stato sottoposto ai domiciliari.

Nell’udienza con rito per direttissima, appena svoltasi, il Giudice, previo patteggiamento delle parti, ha disposto la pena di 10 mesi e 20 giorni di reclusione e il pagamento di una sanzione di 2.000 euro, con sospensione della pena.