Pasta contaminata dalla senape richiamata dal Ministero della Salute, ecco lotto e info

Pasta contaminata dalla presenza di senape. Con questa motivazione, domenica 14 novembre, il ministero della Salute ha richiamato dal mercato uno specifico lotto di pasta dove tale presenza non è stata invece segnalata. La senape è di fatto un allergene e di conseguenza potrebbe provocare in chi l’assume delle reazioni, per questo a scopo precauzionale la pasta è stata ritirata.

Nello specifico si tratta della pasta “Farfalle n° 265” marchio “Consilia Saper Scegliere” che viene prodotta dall’azienda “Pasta Zara S.p.A.” che ha sede a Riese, in provincia di Treviso in via Pio X.

L’azienda produce per l’azienda SUN Soc. Cons. a r.l. che distribuisce sul mercato i prodotti a marchio Consilia diversi formati di pasta, tra questi anche la pasta a marchio “Saper Scegliere”. In questo caso il formato coinvolto nello specifico è quello delle “Farfalle n° 265” del marchio Consilia.

È stato infatti, il 12 novembre, disposto il richiamo dal mercato di uno specifico lotto di questo formato perché in uno dei soliti controlli di routine è stata rilevata la presenza dell’allergene della senape. Il lotto richiamato dal mercato è il numero L510040 del pacco di farfalle n° 265 da 500 grammi con scadenza 26-01-2024.

Ovviamente a scopo precauzionale, la raccomandazione per le persone allergiche alla senape è chiaramente quella di non consumare la pasta con i formati e i numeri di lotto segnalati, e a riportarla al punto vendita per il rimborso.

I prodotti sono sicuri per i consumatori che non sono allergici alla senape. Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” raccomanda ai clienti che avessero acquistato il prodotto e che sono allergici alla senape a non consumarlo ed a riportarlo al punto vendita per il rimborso.