Percepiva reddito di cittadinanza e cassa integrazione ma lavorava in nero, denunciato per truffa

Due persone sono state denunciate dalla polizia a Crotone per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e falsa attestazione o dichiarazione ad un pubblico ufficiale sull’identità o su qualità personali proprie o di altri.

In particolare, nel corso di un’attività di controllo eseguita da personale della squadra amministrativa della questura, gli agenti hanno scoperto che un uomo lavorava senza la regolare assunzione in un Internet Point della città.

Sia il lavoratore che il datore di lavoro avrebbero invece dichiarato che l’assunzione fosse regolare ma da successivi riscontri e accertamenti incrociati, effettuati tramite gli uffici competenti dell’Inps e dell’Ispettorato del Lavoro, è stato possibile appurare che il dipendente svolgeva la propria attività lavorativa pur non risultando regolarmente assunto, come da documentazione fornita anche dal titolare.

Non solo: percepiva al contempo il reddito di cittadinanza e la cassa integrazione guadagni, misure incompatibili con la posizione giuridica di lavoratore. Da qui la segnalazione dei due soggetti all’autorità giudiziaria.