Pesticidi vietati nel succo di arancia: richiamato estratto Smile 500ml

 Presunta presenza nella materia prima arance di Diamethoate e Clorpyirifos. I principi attivi non sono autorizzati dalla comunità europea. 

I supermercati Bennet hanno comunicano sul sito internet il richiamo dell’Estratto di Arancia Smile 500ml per la presenza degli insetticidi Dimetoato e Clorpirifos, vietati in Unione Europea da fine gennaio 2020, tra gli ingredienti. Il succo d’arancia a marchio Insalarte OrtoRomi è commercializzato da OrtoRomi società cooperativa agricola, con sede legale alla via Piovega n 55 a Borgoricco in provincia di Padova.

Nello specifico si tratta del succo di arancia in bottiglia da 500 ml, con i numeri di lotti 586109306 e 586109803, con scadenza minima di conservazione del 19/05 e 24/05, inficiato dalla presenza di diversi pesticidi. Tutti inseriti in maniera imprevista, non più legali nell’Unione Europea.

La presenza di così tanti residuati di pesticidi in una bevanda alimentare può dare adito a delle problematiche anche importanti per la salute poichè associati a danni allo sviluppo intellettivo dei bambini, all’autismo e a danni al sistema endocrino. Da qui la scelta di impedire la commercializzazione di questo tipo di estratto di arancia.

A scopo precauzionale, Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda di non consumare il succo oggetto del richiamo e restituirlo al punto vendita d’acquisto. Tuttavia l’autorità, in questo caso il Ministero della Salute, può anche stabilire la revoca del ritiro e del richiamo dei prodotti.