PMopenlab, la start up calabrese premiata per l’eccellenza dei servizi su innovazione e transizione verde e digitale

La Start up reggina PMopenlab, che svolge servizi innovativi per le imprese, accompagnamento progetti di ricerca e sviluppo in rete con centri di competenza e università, è tra le 15 selezionate a livello nazionale per un percorso di alta formazione e affiancamento lanciato da ASviS, l’Alleanza Nazionale per lo sviluppo Sostenibile. ASviS è guidata dall’ex Ministro Giovannini in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia (attraverso Uniser), Fondazione Enel, Fondazione Lars Magnus Ericsson e la Rus _ Rete Università Sostenibili, con la prima edizione della Innovability School.

PMopenlab è una start up che ha puntato da Sud a impegnarsi sui temi dell’innovazione e della sostenibilità e che ha scelto di crescere nella realtà associativa di “Pensando Meridiano. “Una promettente realtà guidata dall’architetto Andrea Procopio – presidente regionale della categoria ICT di Confartigianato Imprese Calabria e consigliere nazionale del settore – che Confartigianato Imprese è orgogliosa di rappresentare. La notizia della selezione nazionale di questa start up – si legge nella nota di Confartigianato – ci riempie particolarmente d’orgoglio perché in questa avventura costruita con competenza, attività e abnegazione, riconosciute e premiate a livello nazionale e internazionale, batte il cuore e l’entusiasmo della nostra associazione”.

“Siamo molto felici del risultato ottenuto che ci spinge a fare sempre meglio – afferma il presidente Andrea Procopio -. Lo scopo della Scuola è quello di istituire un percorso di formazione e affiancamento delle start-up che riconoscono nello sviluppo sostenibile un modello di business capace di ottenere risultati positivi. La nostra start up ha nella sua mission un modello di business fondato sui temi dello sviluppo sostenibile e dell’Agenda 2030, sull’innovazione digitale soprattutto in termini di creazione del valore da parte delle imprese”.

“I giovani che operano nella start up continuano a qualificarsi su percorsi competitivi e di crescita e i vari riconoscimenti ricevuti, tra gli ultimi la presenza come responsabili dell’allestimento e della comunicazione integrata alla Biennale di Venezia 2021, invitati dalla curatrice del progetto professoressa Consuelo Nava, e il premio Innovazione 2020, bandito dalla Camera di Commercio di Reggio Calabria, per progetti e prodotti innovativi in risposta all’emergenza covid-19, sono testimonianza di un lavoro continuo e senza limiti geografici. La nostra prossima ambizione, passare da start up a impresa innovativa, capace di rispondere alle sfide più complesse, dando spazio a giovani che investono su loro stessi e sull’internazionalizzazione del lavoro, da Sud”.