Polemiche per il “Villaggio della Calabria” alla stazione di Milano, è costato 2,6 milioni di euro!


Alla stazione di Milano Centrale la Regione Calabria ha allestito un vero e proprio villaggio natalizio ‘Senstation on ice‘. L’area comprende una pista di pattinaggio di 1.300 metri quadrati, la più grande mai allestita a Milano, un albero di Natale di 18 metri illuminato da 1.500 led, una casa di Babbo Natale dove lasciare la letterina e farsi una foto ricordo, una pista di snow tubing, per scendere in gommone sul ghiaccio, e anche una struttura di nove metri dove fare un viaggio virtuale per scoprire le bellezze calabresi. Il tutto resterà aperto fino all’8 gennaio.

Ma la sfarzosa iniziativa è stata presa di mira da tanti. Graziano Di Natale, già Segretario-Questore dell’assemblea regionale della Calabria sottolinea: “Sebbene per la promozione turistica e dell’immagine della Calabria possa esser utile lanciare delle iniziative oltre regione, ritengo che quanto allestito alla stazione centrale di Milano, dove la Regione Calabria ha deciso di inaugurare un villaggio con pista di pattinaggio, effetti speciali e tante luci, rappresenti uno spreco di soldi che doveva esser destinato altrove”. “Non voglio alimentare polemiche, neppure lasciarmi andare a sterili populismi. Il costo della ‘Calabria Straordinaria a Milano’ corrisponde a 2 milioni e 600mila euro”.

“Mi chiedo perché la giunta Occhiuto non abbia speso questi soldi cofinanziando progetti dei comuni calabresi”. L’esponente di spicco del Partito Democratico dichiara inoltre: “Sono favorevole – ribadisce Di Natale – a mettere in campo misure finalizzate alla promozione turistica, ma con 2 milioni e 600 mila euro forse avremmo potuto fornire risposte a tante persone in difficoltà, specialmente nel periodo natalizio”.

“Ricordo alla maggioranza di centrodestra – conclude Di Natale – che viviamo in una regione difficile. Bisogna rendere Straordinaria la nostra terra prima di investire soldi pubblici altrove per promuoverla”.