Polizie incapaci in USA ed Europa

Evviva i Carabinieri e la Polizia italiani, e guai a chi ne parla male. La polizia del Distretto di Columbia, dove sta Washington – non è Fontanasecca, è la capitale! – si è rivelata incapace di prevenire e fermare l’assalto non ad un bar di periferia, ma della sede delle istituzioni degli Stati Uniti; e non l’attacco di una divisione corazzata di Gauderian, ma di quattro scalmanati guidati da un matto dalle corna di bisonte. Del resto, quando gli scalmanati di sinistra hanno bruciato città e abbattuto la statua di Colombo, non glielo ha ugualmente impedito nessuno.

E sta in ottima compagnia, l’incapacità statunitense. A Nizza, nel bel mezzo di una festa, un enorme TIR se ne è andato a spasso sul Lungomare a fare strage, senza che nessuno nemmeno chiedesse la patente al guidatore; lo stesso per i mercatini di Natale in Germania; lo stesso per gli assassini che ogni tanto ammazzano per le strade francesi; e non parliamo del Belgio, dove al ridicolo della polizia si aggiunse quello della popolazione, con i gessetti colorati e i palloncini a forma di coniglio.

Polizie inette, e, peggio, ideologizzate, e davvero convinte che se uno non commette reato è innocente; mentre il compito delle polizie è il contrario, è di prevenire i reati, quindi tenere sotto stretta sorveglianza il potenziale colpevole; e togliergli in anticipo la voglia di delinquere. Un buon poliziotto deve sempre partire dalla presunzione di colpevolezza: tipo Javert dei Miserabili.

Ma la democrazia… ragazzi, gli inventori di questa umana attività, gli Ateniesi, maestri di libertà di parola, e, fin quando durarono le guerre e i soldi, anche di assistenzialismo, sapete che fecero, per mantenere l’ordine pubblico? Assoldarono una manica di selvaggi della Scizia (Ucraina e Russia Meridionale: scusate se è poco), che, come scrive ridendo Aristofane, nemmeno sapevano parlare greco; e che all’occorrenza venivano sguinzagliati. Così nell’agorà di Atene successe di tutto, tranne che un tumulto.

Ma le polizie italiane, negli anni 1970-80… a parte che è passato mezzo secolo, a quei tempi i terroristi godevano di evidenti potentissime protezioni internazionali ed interne; e non scordate che, dopo il sequestro Dozier, tutti i bombaroli e tagliagole d’Italia vennero arrestati in una settimana. Le protezioni, evidentemente, erano venute meno in un lampo…

Oggi, provate a parcheggiare una macchina nei dintorni di un ministero italiano, e arriva subito un carro attrezzi che porta via tutto, conducente incluso. Negli Stati Uniti, e in gran parte d’Europa, ognuno può fare il suo comodo: democratico o repubblicano che sia.

Qualcuno ha detto che gli USA sono un Impero Romano saltato direttamente dalla barbarie alla decadenza, senza passare per la civiltà.

Ulderico Nisticò