Premio Gallo a Soverato

Giovanni Scarfò, Eugenio Attanasio, Marco Dentici, Ulderico Nisticò, Maurizio Paparazzo

La Cineteca della Calabria di Eugenio Attanasio, d’intesa con Calamedia di Andrea Perrotta, ha scelto Soverato come sede della XII edizione del Premio Gallo, intitolato al grande cineasta calabrese, e riservato a personalità della cinematografia. Indetta per la bella località “U chianu”, nell’ambito della festa, la cerimonia è stata necessariamente dirottata nella Sala consiliare, comunque di fronte a un attento pubblico. È stato premiato lo scenografo Marco Dentici, molto noto per pellicole come “Il conte Tacchia”, “L’ora di religione”, “Il regista di matrimoni”.

La serata si è svolta anche all’insegna di un vivace e approfondito dibattito volutamente informale, che ha toccato numerosi temi della produzione e della distribuzione dei film; e in particolare la possibilità di utilizzare, come ambientazione di film, il ricchissimo e variegato patrimonio archeologico e storico della Calabria.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.