Presenza di salmonella, richiamata dai supermercati salsiccia stagionata

Il Ministero della Salute ha annunciato sul portale del dicastero dedicato agli  “Avvisi di sicurezza e ai Richiami di prodotti alimentari da parte degli operatori”, l’immediato ritiro di un lotto della salsiccia stagionata di Bartoloni Carni, a causa di un rischio microbiologico, per la possibile presenza di salmonella spp.

Il numero del lotto di produzione è il 13/09/2022, con data di scadenza 23 maggio 2023. Il richiamo da parte del produttore, Bartoloni Carni, con sede in Frazione Fogliano Spoleto (Perugia), è scattato il 29 ottobre, ma l’avviso è stato pubblicato oggi sul portale del ministero della Salute.

La salmonella, spiega il portale Epicentro dell’Istituo Superiore di Sanità (Iss), è il batterio più comunemente isolato in caso di infezioni trasmesse da alimenti, sia sporadiche che epidemiche.

La gravità dei sintomi varia dai semplici disturbi del tratto gastrointestinale (febbre, dolore addominale, nausea, vomito e diarrea) fino a forme cliniche più gravi (batteriemie o infezioni focali a carico per esempio di ossa e meningi) che si verificano soprattutto in soggetti fragili (anziani, bambini e soggetti con deficit a carico del sistema immunitario).

A scopo precauzionale, Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda di non consumare il prodotto con il marchio e il lotto di confezionamento indicato.