“Presenza di Salmonella”, via dagli scaffali un lotto di salame nostrano

Anche il Ministero della Salute, a causa della crisi mondiale da coronavirus che ha portato alla chiusura di ristoranti, bar e negozi, ha visto diminuire le proprie segnalazioni anche se tutte le attività di controllo sulla sicurezza alimentare proseguono.

E’ di oggi l’avviso di “allerta salute” diramato dal dicastero su un lotto di prodotto alimentare richiamato dal mercato perché pericoloso per presenza di Salmonella. Con questa motivazione è stato richiamato dagli scaffali dei supermercati perché considerati potenzialmente pericolosi per la nostra salute.

Nello specifico si tratta di un lotto di salame nostrano dolce e con aglio a marchio Mariga Giuseppe & C. sas. Il prodotto interessato è il lotto 170/2020 distribuito in singole unità da 700 gr. Il salame richiamato è stato prodotto da Mariga Giuseppe & C. sas nello stabilimento di Monticello Conte Otto (VI) in via Dell’Industria, 14/E.

Secondo quanto riferito dal Ministero, il richiamo è stato reso necessario “per positività alla Salmonella” A scopo Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda ai clienti che hanno acquistato il lotto sopra indicato, di non consumare il salame del lotto segnalato e a consegnarlo al rivenditore o al Servizio igiene degli alimenti e nutrizione della ASL locale.