Presepe di Sabbia, battenti aperti: ieri l’inaugurazione a Borgia

La manifestazione organizzata dall’Associazione Cala-3 e dall’Amministrazione Comunale. Nel presepe anche la riproduzione della basilica di Scolacium. Ricco calendario di eventi in piazza Federico II. 

Un taglio del nastro effettivo e simbolico: utile per dare il via alla terza edizione del Presepe di Sabbia ma anche metaforicamente per spezzare le paure del covid. E’ partita così la nuova avventura di “Natale D’A…Mare”, la manifestazione organizzata dall’Associazione “Cala-3”, quest’anno di stanza nel comune di Borgia. Dopo settimane di lavoro incessante hanno finalmente aperto ieri pomeriggio i battenti di piazza Federico II alla presenza del vertice dell’Associazione e patron dell’iniziativa Giuseppe Calabretta, del sindaco di Borgia Elisabeth Sacco e del presidente del Consiglio Regionale Filippo Mancuso.

Cinquecento metri di esposizione al coperto, tre le tonnellate di sabbia utilizzate per un esemble presepiale riconosciuto già come il più grande del meridione d’Italia. A modellare le sculture una equipe internazionale di artisti provenienti da Spagna, Ucraina e Francia. Ed all’interno anche un richiamo diretto al territorio con la riproduzione negli ambienti della basilica di Scolacium.

«Ripartiamo per dare un messaggio di speranza – le parole di Calabretta – contenti di poter dar seguito ad una manifestazione apprezzata anche nelle edizioni del passato, capace di connettere arte, fede, cultura e divertimento. Iniziative così possono rappresentare un volano di ripresa economica e turistica per il territorio ed è questo lo spirito con cui ci affacciamo alla nuova avventura». Ricco il calendario di eventi a cui l’esposizione farà da epicentro; folto anche il contorno con un villaggio natalizio fatto di stand artigianali ed enogastronomici.

«Ricominciare a vivere il Natale come una festa di comunità era anche il nostro obiettivo – ha sottolineato il sindaco Sacco – L’impegno è stato massimo da parte nostra e siamo certi che la sinergia con l’Associazione “Cala-3” ci farà vincere questa scommessa. Siamo fieri di poter ospitare il Presepe di Sabbia nel nostro comune ed invitiamo tutti, cittadini calabresi e non, a visitarlo e scoprire il nostro borgo».

A lodare l’iniziativa ci ha pensato anche il presidente del Consiglio Regionale Filippo Mancuso, ospite d’eccezione della prima serata. «Con questa inaugurazione entriamo ufficialmente nel clima natalizio – le sue parole – l’auspicio è che possa essere un Natale diverso e di serenità per tutti i calabresi. Manifestazioni così sono utili per rilanciare il territorio».

L’esposizione sarà aperta al pubblico sino al 9 gennaio (orario 9-13 / 16-22); istituiti anche protocolli d’intesa con le scuole per le visite dei bambini in orario mattutino. Accesso libero nelle aree esterne, green pass obbligatorio per l’accesso alla mostra.