Presunto tentato omicidio in concorso del vicino, annullati i domiciliari per padre e figlio

6Il Tribunale Ordinario di Catanzaro, Sezione Penale Feriale, in funzione di Giudice del Riesame, composto dai Giudici: Dott. Giuseppe VALEA (Presidente); Dott.ssa Ermanna GROSSI (latere) e Dott.ssa Arianna ROCCIA (latere), all’udienza del 13.08.2020, in accoglimento del riesame proposto dalla difesa ha annullato la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di S.A. (difeso dall’Avv. Raffaele Rizzuti del Foro di Lamezia Terme) e di S.P. (difeso dagli Avv.ti Giovambattista Puteri e Francesco Solla entrambi del Foro di Lamezia Terme).

La vicenda era quella relativa al presunto tentato omicidio in concorso del vicino ad opera di padre e figlio a Conflenti.

Ebbene, il Tribunale del Riesame, in accoglimento delle tesi difensive evidenziate dalla difesa dei due indagati, ha annullato la misura coercitiva della libertà imposta con ordinanza dal GIP del Tribunale di Lamezia Terme dell’1.8.2020 dichiarando cessata la medesima.

Articolo correlato: Avevano investito un vicino con il fuoristrada, padre e figlio arrestati per tentato omicidio