Prima vittima in Calabria del coronavirus

C’è il primo morto positivo al coronavirus in provincia di Reggio Calabria. Si tratta di un uomo di 63 anni, di Montebello Jonico.

L’uomo è deceduto ieri notte mentre si trovava al pronto soccorso dell’ospedale di Melito. Il tampone, eseguito post mortem, ha dato esito positivo.

Si è presentato al pronto soccorso con forte bronchite e insufficienza respiratoria, poi deceduto per arresto cardiaco. L’uomo era molto conosciuto anche per la sua attività di ministro straordinario dell’Eucarestia presso la parrocchia dei Santi Cosma e Damiano.

La notizia della morte e del contagio è stata successivamente confermata dalla direzione sanitaria dell’ospedale di Melito Porto Salvo, adesso al lavoro per individuare eventuali patologie pregresse.