Prorogato il taglio delle accise su benzina, diesel e metano

Via libera alla proroga del taglio delle accise su diesel, benzina e Gpl fino all’8 luglio 2022, compresa la riduzione a zero delle accise sul metano e una riduzione dell’Iva al 5%. È quanto deciso dal Consiglio dei ministri tramite il nuovo decreto legge volto a ridurre l’incremento dei prezzi sui prodotti energetici, causati dal perdurare dell’invasione russa in Ucraina.

In base a quanto riportato dal comunicato stampa del Consiglio dei ministri, dal 3 maggio all’8 luglio, le aliquote saranno fissate a 478,40 euro ogni mille litri per la benzina, 367,40 euro ogni mille litri per oli da gas o gasolio usato come carburante, 182,61 euro ogni mille chili per il Gpl usato come carburante. Inoltre, le aliquote per il metano usato per l’autotrazione sono state tagliate a zero euro per metro cubo, mentre l’Iva è stata ridotta al 5 per cento.

Al dettaglio quindi, i contribuenti potranno beneficiare di una riduzione sul prezzo al distributore di 30,5 centesimi al litro su diesel e benzina, di 10,4 centesimi al chilo per il Gpl e di 30 centesimi al chilo per il metano.

Questa è la maggiore novità del nuovo decreto, introdotta per la prima volta da quando il governo ha cominciato a intervenire sui prezzi del carburante.