Ranieri: “No ad ecomostri, a Soverato bastano le darsene”

 E’ una convinzione basata sulla profonda conoscenza del territorio, del suo mare, della sua gente. Azzurra Ranieri, figlia di Antonio compianto fondatore degli omonimi cantieri nautici soveratesi, e candidata sindaco alle amministrative di domenica 12 giugno con la lista “Maestrale”, non ha dubbi: lo sviluppo della cittadina jonica passa dalla riqualificazione eco-sostenibile dell’intero tratto costiero, delimitato dai corsi d’acqua Beltrame ed Ancinale.

Proprio alle loro foci l’aspirante sindaco pensa ad altrettante darsene in grado di evitare la riproposizione di progetti vetusti come un porto-ecomostro, sviluppando un sistema di approdo turistico/commerciale in bio-edilizia che preservi la bellezza del golfo soveratese, a terra come in mare. Azzurra Ranieri è determinata a sconvolgere il sonnacchioso quieto vivere di una città che potrebbe decollare definitivamente e che invece fa i conti con mille problemi, evitati o solo tamponati dalle amministrazioni precedenti.

Sulle tematiche marine la giovane imprenditrice non ha alcun dubbio: “La mia idea di Soverato Città del Mare è quella di un centro che punta alla risorsa-mare per un’economia circolare – afferma dagli uffici dell’azienda di famiglia – Sole e spiaggia non bastano: dobbiamo creare alla comunità profitti in modo eco-sostenibile, riqualificare il lungomare con la bio-edilizia, creare una zona marina protetta per la salubrità delle acque, assicurare un turismo naturalistico attratto dall’habitat degli ippocampi in acqua e della tartaruga caretta-caretta sulla spiaggia, realizzare una Fiera del Mare culturale, in grado di calamitare la filiera dalla diffusissima pesca amatoriale fino ai flussi del medio e grande yacht con cui abbiamo relazioni pluridecennali, abbinandola a mostre, convegni e iniziative a tema.

Turismo sostenibile significa anche una seria rivisitazione del piano parcheggi per il lungomare, regolamentando soste e viabilità, sicurezza e piste ciclabili, con un punto di pronto soccorso-prima emergenza in centro facilmente raggiungibile. Una visione diversa insomma- conclude la candidata sindaco Azzurra Ranieri – in grado di disegnare subito una nuova e moderna Soverato che rispetta e valorizza la sua risorsa-Mare”.