Reporter calabrese muore mentre cerca di raggiungere luogo della tragedia della funivia

Un reporter, originario del Vibonese, è morto mentre cercava di raggiungere il luogo della tragedia a Stresa. Un arresto cardiaco ha stroncato Nicola Pontoriero mentre saliva con la sua telecamera per fare delle riprese sul luogo della tragedia al Mottarone, dove domenica sono morte 14 persone a seguito dell’incidente alla funivia di Stresa.

È morto così il giornalista di 52 anni che lavorava come operatore freelance per Mediaset. L’uomo, mentre saliva a piedi verso il luogo dell’incidente, accompagnato dalla Polizia di Stato, è stato colto da un malore. A provare a rianimarlo per primi gli uomini del Soccorso alpino e della Guardia di Finanza che in questi giorni presidiano la zona dopo la tragedia.

Secondo quanto si apprende sul posto è arrivato anche un elicottero del Soccorso Alpino ma la situazione era già compromessa all’arrivo dei soccorritori che ne hanno constatato il decesso. Il Soccorso alpino e speleologico ha espresso “massimo cordoglio” per la morte del giornalista e ha ringraziato “tutti gli operatori dei media per il prezioso lavoro svolto in questi giorni”.