Resoconto del Consiglio Comunale di Caraffa

Si è appena concluso il Consiglio Comunale, come sempre faccio con la finalità di informare tutta la cittadinanza, riassumerò brevemente quelle che sono state le Ns posizioni avanzate e discusse in senso alla pubblica assise.

La discussione di questa sera ha riguardato le tariffe per l’anno 2019 (atti propedeutici all’approvazione del bilancio di previsione):

Fra tutte la maggiore discussione ha riguardato il Punto n.2 – imposta IUC (che accorpa le tariffe TARI, TASI e IMU): ho fatto rilevare l’incongruenza tra il punto in oggetto e lo schema di delibera. 

Si parla di IUC ma in realtà la discussione verteva solo sulla conferma della tariffa IMU, sulla detrazione relativa alle pertinenze per categorie abitative A/1, A/8, A/9, mentre per la TASI si sarebbe proceduto all’approvazione di una tariffa a parte.

Non specificava se quindi come per legge le altre pertinenze associate ad altre categorie abitative erano esentate, ma soprattutto rispetto alle medie della provincia l’Aliquota ordinaria, per il nostro comune veniva confermata al 10,60 per mille, a differenza di quella di altri comuni vicini, scesa ad esempio al 7,60 per mille.

Ho chiesto al consiglio, maggiore coinvolgimento ed attenzione rispetto a pratiche del genere, alla possibilità di aprire un tavolo tecnico sulla valutazione delle future aliquote, maggiore supporto ed attenzione a pratiche così importanti agli uffici, ma soprattutto la valutazione tecnica sulla TASI che attualmente per il nostro comune non è dovuta; tale valutazione mirerebbe all’abbassamento della tariffa IMU.

Relativamente al Punto n.3 – riguardante la relazione al piano finanziario sulla TARI 2019 ed all’approvazione delle tariffe, fermo restando le ottime percentuali di differenziata che siamo riusciti a raggiungere e il leggero abbassamento della tariffa per il 2019, per il cui risultato, mi sono complimentato con la Cittadinanza tutta e con l’egregio lavoro svolto dai ragazzi (operatori ecologici) che svolgono un ottimo lavoro con ciò che gli viene messo a disposizione, mi sono maggiormente soffermato sulla relazione allegata al piano: 

ho fatto infatti notare all’intero consiglio comunale alcune incongruenze rispetto a quanto previsto nel capitolato d’appalto (vedi l’utilizzo dello spazzolatore per il lavaggio delle strade, lo sfalcio dei cigli stradali, lo spazzamento di tutte le vie del paese, la gestione dei compost e delle buste, etc.) ed in più ho fatto notare la mancata applicazione del cosiddetto BARATTO AMMINISTRATIVO (già discusso e approvato in consiglio comunale l’anno scorso); rispetto a ciò ho fatto notare come alcuni comuni limitrofi abbiamo consentito a molte persone, aderendone, ed attraverso la realizzazione di progetti di “utilità sociale legati alla tutela, valorizzazione e monitoraggio del verde e decoro urbano” di vedersi decurtata la tariffa TARI (spazzatura) da pagare di oltre il 40%, questo per noi significa Welfare e vicinanza alle fasce deboli o in difficoltà.

Ho apprezzato rispetto a ciò l’onesta in consiglio del Sindaco e di alcuni componenti della maggioranza, i quali hanno ammesso l’obiettività dei miei rilievi, in generale un po’ su tutte le discussioni ed in particolare sul punto in oggetto, facendosi carico di accelerare anche rispetto alla messa a punto del baratto amministrativo e dei bandi per l’adesione, meno apprezzata la polemica inutile del Presidente del consiglio, dopo un consiglio pacato e garbato, dove i miei sono voluti essere solo spunti per migliorare e non polemizzare.

La discussione è stata condotta di comune accordo con il componete della Minoranza, il Prof. Nicola Petruzza, con il quale abbiamo condiviso la discussione appunto, il metodo univoco di voto, ed infine lo stesso consigliere Petruzza, ha sollecitato il Presidente e di conseguenza l’intero consiglio a porre maggiore attenzione a tanti piccoli aspetti che poi fanno la differenza, ha infatti lamentato la non sistemazione, nonostante numerose segnalazioni, della porta della guardia medica, per la quale basterebbero poche decine di euro.

I consiglieri comunali 

Luigi Ciambrone 

Nicola Petruzza 

#AvantiTutta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.