Ricerca, è dello scienziato Poggio la scoperta antitumorale del futuro

Immunoterapia per i tumori. È italiana la rivoluzionaria scoperta del futuro. Si deve a Mauro Poggio, 30 anni, ricercatore dell’Università della California, con sede a San Francisco (Ucsf). Una scoperta definita estremamente importante per la cura dei pazienti oncologici.

Lo studio di Poggio e della sua équipe dimostra infatti come le cellule maligne riescano a mimetizzarsi.
«Le cellule tumorali, soprattutto in certe forme più aggressive», spiega il giovane scienziato alla rivista La Nostra Salute (https://twitter.com/LaNostraSalute), «sono in grado di rendersi invisibili al sistema immunitario che, in condizioni normali, è in grado di attaccarle e distruggerle senza che noi neppure ce ne rendiamo conto».

Grazie a questa eccezionale scoperta, dunque, ora si punta a rendere più forte il sistema immunitario in modo che possa vedere e attaccare le cellule in questione.
Lo studio – che vede Mauro Poggio primo firmatario – è integralmente pubblicato sul mensile specialistico Nature Medicine.
Lo scienziato Poggio (classificato dalla Stampa tra «i migliori sei “cervelli” italiani negli Usa, in prima linea nella ricerca contro il cancro») è nato trent’anni fa a Savigliano, comune di circa 20mila abitanti in provincia di Cuneo. Laureato in Ingegneria biomedica al Politecnico di Torino, ha poi proseguito gli studi all’Università californiana Berkeley Bioingneering.

Da sei anni vive a San Francisco, dove ha rivolto il suo interesse alla ricerca oncologica all’Ucsf. Proprio lì, nel laboratorio dello scienziato calabrese Davide Ruggero, di Catanzaro – come riporta la testata giornalistica L’altra Calabria (www.laltracalabria.it) – si è sviluppato il lavoro che ha condotto alla recente importante scoperta.
News LaNostraSalute > https://instagram.com/LaNostraSalute
Media partner: testata giornalistica L’altra Calabria ○ https://twitter.com/laltracalabria