Ricette – Cuzzupe e ancora cuzzupe, però queste sono le “Suveratane”

La cuzzupa è il nome del dolce che ha caratterizzato la mia infanzia (e credo che lo farà per tutta la vita) e non volevo perdere altro tempo per farvi conoscere la ricetta di mia mamma. Diversamente dalle cuzzupe del post precedente questo è un dolce lievitato che si usa preparare nel territorio soveratese. Oggi, anche in mancanza dei forni a legna, non c’è famiglia che non le prepari. E’ una tradizione che si tramanda da madre in figlia  e alla quale nessuno rinuncia. Adesso però utilizziamo il lievito di birra, per sveltire i tempi, anche se alcune donne usano il lievito madre. Io ricordo che alcuni anni le cuzzupe tardavano a lievitare, allora si metteva nella stanza un bel braciere acceso, si coprivano le cuzzupe con tante coperte per dare più calore. E allora succedeva che nel bel mezzo della notte ci si doveva alzare dal letto perchè le cuzzupe erano pronte e bisognava accendere il forno. Per noi piccoli era un’esperienza indescrivibile, da non perdere per niente al mondo. E poi, che gioia assaggiare le nostre cuzzupe , dalle forme particolari, ancora calde! E’ qualcosa a cui non rinuncio nemmeno adesso.
E ora andiamo alla ricetta.

I° lievito
400 gr di farina 00
un cubetto di lievito di birra
acqua qb
Impastate il tutto ( io faccio un impasto abbastanza morbido ) e lasciate lievitare per 10/12 ore.

II° impasto
700 gr di farina, 350 gr di zucchero, 7 uova, 100 gr di sugna, buccia di un limone grattugiata.
 Mettete la farina in una ciotola capiente , aggiungete al centro le uova sbattute leggermente, lo zucchero, la sugna sciolta ancora tiepida, la buccia di limone, un pizzico di sale e il lievitino. Impastate energicamente il tutto in modo che l’impasto risulti leggermente morbido e lucido. L’impasto potrebbe necessitare di più farina, dipende anche dalla grandezza delle uova. Lavoratelo con i pugni per 10 minuti circa e poi lasciate lievitare per il tempo necessario.

III° impasto
Una volta pronto l’impasto formate delle ciambelle o altre forme, copritele e fatele lievitare ancora.

Noi usiamo mettere un pò d’impasto in un bicchiere d’acqua, se galleggia la lievitazione è pronta.

 Appena lievitate spennellatele con un uovo sbattuto e infornatele in forno preriscaldato a 170° per 20/30 minuti.  La ricetta tradizionale non prevede questa seconda lievitazione, io la preferisco perchè così la cuzzupa risulta più morbida.

Che bontà e che profumi! Da provare almeno una volta.
Mi scuso se in qualche passaggio non sono stata chiara, ma per tante cose mia mamma va ad occhio e a tatto e io faccio lo stesso.

Un abbinamento particolare: cuzzupa e salsiccia, naturalmente calabrese!

Barbara Froio

 

2 thoughts on “Ricette – Cuzzupe e ancora cuzzupe, però queste sono le “Suveratane”

  1. 10/04/2019 at 11:34

    Fantastico!
    Uno dei migliori articoli da leggere e condividere su Soveratoweb!
    Grazie Barbara!

     
  2. Remo Cosentino
    11/04/2019 at 20:20

    Anche quando siamo immigrati nel America, mia madre ha contianato fare le cuzzupe alla calabrese (il nostro paese é vicino Soverato). Mi ho imparato farle e la maniera di farle é poco diverso della riectte sopre; il lieveto é diverso. Grazia.

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.