Ricette della Tradizione – Frollini con pasta di mandorle agrumata

In estate un panetto di pasta di mandorle non manca mai in frigo: latte e granita sono un  must delle giornate afose. Ma la pasta reale così come viene pure chiamata è ottima anche nella preparazione di dolci ai quali dona freschezza e dolcezza. L’altro pomeriggio mi sono accorta di aver dimenticato in frigo mezzo panetto e allora mi sono decisa a rifare dei biscottini che avevo assaggiato da un’amica siciliana tempo fa. Il copia e incolla è andato a buon fine, i biscotti sono spariti in un baleno. Una delzia per il palato semplice da preparare.

Ingredienti

per la frolla
250 gr di farina per dolci
100 gr di burro 
100 gr di zucchero a velo
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 uovo e un tuorlo

per la farcitura
300 gr di pasta di mandorle
cedro e arancia canditi q.b.
1 cucchiaio di liquore all’arancia
granella di arance candite
latte q.b.
zucchero a velo q.b.

Preparazione

In una ciotola versate la farina, lo zucchero, il lievito e mescolate. Aggiungete il burro e iniziate a impastare e infine le uova. Formate un panetto e mettetelo in frigo per almeno un’ora.

Preparate adesso il ripieno: frullate nel mixer un pò di arance candite; riducete a cubetti piccolissimi il cedro e l’arancia. Amalgamate la pasta reale con il liquore, i canditi e la granella. Fate riposare l’impasto in modo che i sapori si leghino fra loro.

Trascorso il tempo di riposo togliete la frolla dal frigo e dopo averla fatta ambientare stendetela con il matterello e con un coppapasta iniziate a formare i biscotti. Dopo averli farciti ricopriteli con l’altro tondino e sigillate i bordi con l’aiuto di una forchetta. Io ho seguito una vecchia usanza e ho usato una vecchia chiave.

  Spennellate i frollini con del latte e infornateli nel forno già caldo a 180° per 15 minuti circa, devono dorare. Una volta cotti sfornateli e spolverizzateli con lo zucchero a velo.