Ricky Portera e la “fantastica sera” su Catanzaro Village

Succede nel bel mezzo di una notte, di imbracciare la chitarra e capire che per essere qualcuno devi poter raccontare almeno una storia, mentre nasce dalle tue mani uno e tanti capolavori in arte, musica e spettacolo sui palchi della tua stessa vita.

Ricky Portera incanta il pubblico “social” di Catanzaro Village, condividendo gioie e vittorie musicali in giro per il mondo, raccontandosi in una “fantastica sera” che somma cultura e spessore per la Città di Catanzaro.

Il Digital Show apre il sipario al chitarrista italiano più amato di tutti i tempi, un uomo che mette a nudo il proprio pensiero per poi rivestirlo di profonde riflessioni e limpide ambizioni.

Parola d’ ordine: “successo”, insieme al suo amico d’ infanzia Vasco Rossi, quando Ricky di appena 7 e Vasco di soli 9 anni, cominciarono a sentire il brivido dei primi “concerti” e grandi sogni nel cassetto.

Queste le belle testimonianze di un professionista del mondo musicale che non demorde nel sostenere quella dura legge dello spettacolo, sempre pronta a difendere i suoi figli prediletti, quelli che mai rinnegano le proprie origini e sanno farne mezzo “essenziale” per donarsi agli altri.

Ricky Portera e il suo obiettivo sulle corde di una chitarra inconfondibile e resa nota dai suoi stessi progetti, a partire dal fondare la storica band “STADIO” insieme a Gaetano Curreri e quegli assoli “unici” nelle canzoni di un altro gigante e suo eterno amico Lucio Dalla.

Il ritmo della live streaming incalza nelle sorprese e apre al frontman della Tribute Band Vasco Rock Show catanzarese Massimiliano Iannino, tra lo stupore di Ricky Portera e la soddisfazione degli organizzatori di questo imperdibile momento su Catanzaro Village.

Si riesce sempre nella giusta missione e con il coordinamento del seguitissimo Digital Show, tra interventi del Direttore Artistico Emilio Barone con la nota presentatrice Valentina Vono, insieme all’ aspirante conduttrice Jolanda De Luca, che abbraccia con gratitudine questa bellissima esperienza nata dalla produzione di John Nìstico e Presidente della EXENCE LIVE musica e spettacolo.
Il leggendario “assolo” di Ricky Portera in giallorosso, proclamato dal pubblico “sovrano”, uno dei più belli della sua carriera artistica, presente sui social da tempo e suggestivo per la sua naturalezza e nel compiacente orgoglio di quelle inequivocabili tinte catanzaresi.

Prima di riprendere il viaggio di ritorno da ciò che segna l’ incontro con Portera, non può mancare il contatto con l’ amico Enzo Vergata, subentrato alla piacevole diretta tra sguardi increduli e qualche risata, così, giusto per un salto indietro nel tempo e anche oltre..
John Nìstico sussegue, così, un saluto emblematico per l’ ospite tanto atteso, insieme a tutto Catanzaro Village, con un messaggio intenso che proviene dall’ emozione più profonda del brano intitolato “Ayrton”, miliare scrittura di Lucio Dalla che a fine esecuzione con voce “commossa” presenta Ricky Portera alla “chitarra”, mentre lo stesso John definisce quel finale assoluto e “Patrimonio dell’ Unesco”.

Questi sono gli Artisti che devono ritornare in televisione per fare del mondo un luogo migliore, questo il decoro dei sentimenti, di principi morali vissuti e nati per essere conosciuti.
Un passo di cultura e saggezza per i giovani che chiedono risposte, sulle domande più frequenti poste mai per errore, ma il sano promuovere e l’ identità di un territorio aperto al confronto, sia progettuale in opere divulgative e di comunicazione socio-culturale.