Rifiutano il vaccino, sospesi in Calabria 15 operatori sanitari

Quindici operatori sanitari sono stati sospesi dall’Asp di Reggio Calabria per aver rifiutato il vaccino anti Covid. Secondo quanto si apprende, la direzione dell’Asp aveva emanato preventivamente una diffida, ma gli operatori hanno mantenuto la loro posizione di rifiuto, subendo dall’Asp la sospensione sia dal servizio che dallo stipendio fino a che non accetteranno di vaccinarsi.

Ieri, si ricorda, anche per un medico specialista veterinario dell’unità operativa Sanità Animale dell’Asp di Catanzaro, a carico del quale l’Azienda sanitaria provinciale ha disposto la sospensione immediata per l’inosservanza dell’obbligo vaccinale disposto dal governo con il decreto 44 dello scorso 1 aprile.