Rinvenuto un deposito di merce rubata, due ricettatori catanzaresi denunciati

I Carabinieri delle Stazioni di Gasperina e Catanzaro Santa Maria, supportati di colleghi di Simeri Crichi, hanno denunciato in stato di libertà due soggetti residenti nel catanzarese, di 55 e 21 anni, gravemente indiziati di ricettazione in concorso.

In particolare, i militari, nel corso di una perquisizione domiciliare eseguita presso l’abitazione dei prevenuti, hanno rinvenuto: 21 trapani, 19 decespugliatori, 14 motoseghe, 10 smerigliatrici, 5 martelli demolitori, 5 set di chiavi esagonali, 4 saldatrici, 2 compressori, 2 grattugie industriali, 2 pistole avvitatrici, un montacarichi, un avviatore, una troncatrice circolare, una idro pulitrice, un motore a pompa, una filettatrice elettrica, una levigatrice e vari, ulteriori, strumenti da lavoro; nella circostanza, è stato altresì individuato un martello pneumatico, risultato oggetto di furto in abitazione avvenuto nelle scorse settimane nel comune di Stalettì e, pertanto, successivamente restituito all’avente diritto.

I due non sono riusciti a fornire indicazioni in merito alla provenienza del restante materiale e perciò il tutto è stato sequestrato, convalidato dall’Autorità Giudiziaria, procedendo contestualmente alla denuncia in stato di libertà per ricettazione in corso.

A seguito di un lavoro di inventario e da una prima, approssimativa, stima, il valore della merce rinvenuta si attesterebbe oltre i ventimila euro. Sono tuttora in corso degli approfondimenti investigativi volti a delineare la rete di ricettatori e a rintracciare i legittimi proprietari degli oggetti sequestrati.