Rinviata la Super Gara di Tiriolo

La notizia porta inevitabilmente alla riflessione amara che malgrado le forze profuse da più parti negli ultimi anni, probabilmente per Tiriolo e Catanzaro quella gara in salita capace un tempo di portarle agli onori della cronaca motoristica nazionale, rimarrà forse per sempre un’utopia. Perchè ha l’effetto di una doccia fredda per tutti l’ufficialità del rinvio a data da destinarsi di quella manifestazione automobilistica di abilità appositamente nata per colmare il grande vuoto lasciato dalla cronoscalata Ponte Corace-Tiriolo sul tratto storico di strada che dalla frazione Pratora porta all’abitato della città dei due mari.

La comunicazione recante firma del Presidente ACI di Catanzaro Eugenio Ripepe inviata agli organi competenti nonché alle scuderie sportive giunge agli appassionati ed ai partecipanti in extremis ed identifica come causa ostativa una “formale” autorizzazione subordinata a costosi lavori da parte del comune di Tiriolo, autorizzazione propedeutica, unitamente ai pareri positivi precedentemente ottenuti dalle preposte istituzioni dagli organizzatori, per la due giorni motoristica inizialmente a calendario per questo fine settimana. Intuibili i danni economici e d’immagine apportati dalla proroga all’ACI obbligata ad operare tenendo conto di tutti i lasciapassare dell’ultima ora a volte davvero poco collimanti con i tempi preparatori che un grande evento come una gara automobilistica richiede. Difficile, qualora la diatriba tra Comune competente ed ente organizzatore dovesse arrivare ad una soluzione, trovare nei prossimi mesi una data consona allo svolgimento di una manifestazione da sempre vissuta anche nel capoluogo come la gara di casa.

E’ la controversia dello Slalom XL di Tiriolo inventato e fortemente voluto da uno degli Automobile Club più attivi d’Italia a dimostrare caso mai ve ne fosse bisogno, che affinchè uno spettacolo di qualsiasi natura esso sia possa prendere forma e possa riscuotere il giusto successo, è necessario tutti guardino allo stesso fine e si prefiggano lo stesso scopo senza distogliere mai il pensiero dai notevoli indotti economici e promozionali che esso potrebbe portare. Vi sono casi dove la volontà può non bastare, ve ne sono altri dove talvolta la sola semplice mancanza può bloccare i più nobili progetti.

Massimiliano Giorla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.