“Riviera e Borghi degli Angeli” al lavoro per la promozione e rilancio del settore turistico locale

La rete turistica territoriale, operativa nel Basso Ionio calabrese, ha di recente partecipato alla BITESP 2021 / BORSA INTERNAZIONALE DEL TURISMO ESPERIENZIALE (23/28 Novembre).

Continua l’attività di programmazione, internazionalizzazione, rilancio e promozione dell’A.Op.T./DMO “Riviera e Borghi degli Angeli” per un rinnovato ed importante rilancio del settore turistico locale, guardando oltre la crisi ed emergenza Covid e perseguendo obiettivi strategici condivisi già delineati negli anni passati.

Dopo una stagione balneare positiva e dopo una timida ma importante riprese del turismo internazionale durante i mesi di Settembre ed Ottobre, grazie anche formule di turismo lento ed esperienziale, che fanno ben sperare per il futuro, la rete turistica territoriale ha deciso di partecipare alla BITESP 2021 / BORSA INTERNAZIONALE DEL TURISMO ESPERIENZIALE (23/28 Novembre).

“Riviera e Borghi degli Angeli”, in questo contesto specifico di fiera internazionale, sia grazie ad un speech promozionale pubblico e sia grazie a circa 20 incontri B2B avuti con tour operator & agenti di viaggio italiani e stranieri, ha avuto modo di:

– illustrare la propria offerta turistica integrata e diversificata, con proposte di soggiorno e pacchetti di viaggio pensati lungo e per le quattro stagioni dell’anno (nel rispetto anche nei nuovi trend di viaggio e dei nuovi viaggiatori), mettendo in mostra anche la vetrina turistica territoriale messa in rete e rappresentata nel sitoweb www.rivieradegliangeli.it;

– proporre il proprio modello e sistema ricettivo di ospitalità diffusa territoriale con le tante strutture ricettive: Agriturismi, Appartamenti, B&B, Case Vacanza nei borghi e al mare, Dimore Storiche, Family Hotel, Masserie, Residence/Resort esclusivi, Ville;

– promuovere il territorio con tutte le sue bellezze paesaggistiche/naturalistiche, con i suoi luoghi autentici e le importanti tradizioni enogastronomiche delle comunità locali, con il notevole patrimonio storico ed umano e le svariate attrazione turistico-culturali;

-provare ad intercettare potenziali e nuovi flussi di turismo domestico nazionale ed internazionale per consolidare la propria stagione balneare e per continuare il buon lavoro, avviato negli anni pre-Covid, utile ad allungare la classica stagione turistica locale con nuove formule e nuovi prodotti;

– far conoscere una nuova destinazione di “undertourism” (con un turismo attento alle persone, non strumento di consumo ma strumento anche economico capace di agire in armonia con l’ambiente, le comunità e le culture locali) di respiro internazionale e vocata ad un “Turismo da vivere tutto l’anno” che ambisce a divenire Distretto Turistico Regionale accreditato e riconosciuto, grazie ad una recente proposta avanzata alla Regione Calabria. Il percorso di costituzione ed avvio del DTR (L.R. 2/2019) risulta al momento in una fase di limbo per via di questioni burocratiche amministrative regionali irrisolte, ma che “Riviera e Borghi degli Angeli” chiede nuovamente e legittimamente di sbloccare visto l’insediamento del nuovo governo regionale con rispettive deleghe e competenze istituzionali e dirigenziali. Ricordiamo qui che la proposta del Distretto Turistico Regionale “Riviera e Borghi degli Angeli” fu formalmente avanzata alla Regione Calabria nel Gennaio 2020, in seguito ad un articolato e paziente lavoro di animazione territoriale durato circa 12 mesi e grazie ad un protocollo istituzionale e socio-economico stipulato assieme all’Unione dei Comuni “Versante Ionico” (ente capofila), GAL “Serre Calabresi” (partner tecnico-operativo e di progettazione strategica), con la sottoscrizione di circa 40 comuni del comprensorio e con decine di associazioni di categoria ed operatori turistici.