Sagra della castagna a Pentone tra festa e approfondimenti

1Partecipazione e confronti alla Festa dell’Autunno – Sagra della Castagna di Pentone. Giunta alla sua 24esima edizione, la due giorni è stata organizzata dalla Pro Loco di Pentone (Unpli) in collaborazione con l’amministrazione comunale. Nei giorni scorsi, il centro presilano si è animato con musica, gastronomia e artigianato. Presenti anche altre Pro Loco del territorio (Proloco Del Feudo Maida, Curinga, San Pietro A Maida, Cortale ). Inoltre, all’interno della festa, è stato previsto un convegno per fare il punto sulla salute e sulle prospettive del castagneto.
Al convegno, coordinato da Giuseppe Noto, sono intervenuti il presidente della Pro Loco di Pentone, Vitaliano Marino e il sindaco del Comune di Pentone, Michele Merante. L’incontro ha fatto emergere diversi temi: l’importanza della formazione per la cura dei castagneti, il turismo sostenibile, la prevenzione del rischio idrogeologico, il recupero dell’equilibrio con la natura, l’alleanza tra politici, cittadini e tecnici. Emersa anche una proposta concreta: i sindaci potrebbero fare un’ordinanza per vietare di bruciare le foglie di castagno e i residui di potatura del castagno, operazione che danneggia i castagneti e fa morire l’antagonista del cinipide del castagno.
2Per Carmine Lupia, agronomo naturalista e referente WWF Catanzaro, è necessario fare un piano speciale per il castagno. Adriano Ganino, dottore forestale e libero professionista, ha preso in considerazione gli aspetti legislativi e gli usi forestali del castagneto. Indicazioni pratiche sulla cura dei castagneti e sull’importanza della potatura sono state evidenziate da Antonio Scalise, dottore agronomo e responsabile del Centro sperimentale ARSAC (Azienda Regionale per lo Sviluppo dell’Agricoltura Calabrese) di Cropani. Ha concluso il consigliere regionale Arturo Bova che ha annunciato l’arrivo imminente di 1200 milioni per i Psr (Piani di Sviluppo Rurale).
La festa è stata promossa, in località Cafarda, dall’Associazione di Protezione Civile Angeli della Sila. Manifestazione dei baby Angeli della Sila con le simpatiche mascotte della sagra, la castagna e il riccio. Pentone si è animato con la Mostra Mercato a cura dell’Associazione Artigianando e con gli stand di prodotti tipici e degustazioni (tra gli altri, caldarroste e pitte fritte). L’animazione è stata curata dall’associazione culturale Amica di Pontegrande con l’esibizione della Scuola di Ballo e con la partecipazione delle Pacchianelle di Pentone. Chiusura in musica con Francesco Citriniti e i suoi amici e con la musica etnica calabrese dei Taranto Etno e tutti in Pista a Ballare la Tarantella.
Il concorso dei dolci ‘sapori e colori d’autunno’ è stato vinto da Mariarita Riccelli (seconda e terza classificata, Adelina Rubino e Rosamaria Rubino)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.