Salumificio non a norma, sequestrata carne per 40mila euro e titolare denunciato

Il Nucleo antisofisticazione e sanità di Catanzaro ha eseguito un controllo in un salumificio industriale in provincia di Vibo Valentia, riscontrando gravi carenze igieniche.

Nel corso dell’attività ispettiva, infatti, i militari hanno rilevato che all’interno della struttura non solo erano stati attivati abusivamente un laboratorio per la lavorazione di prodotti carnei e un locale di stagionatura, ma che gli stessi ambienti versavano in gravissime carenze igieniche, tali da creare pericolo per la salubrità degli alimenti che vi erano conservati.

L’Autorità sanitaria, accertato che le condizioni dei locali non rispettavano le condizioni strutturali previste, ha disposto la sospensione della struttura e ha applicato la misura del blocco del riconoscimento comunitario dell’interno stabilimento di produzione.

Nel corso del controllo, i carabinieri hanno sequestrato oltre una tonnellata di prodotti carnei dal valore di 40.000 euro. Il proprietario dello stabilimento è stato deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria.