Santa Caterina dello Ionio – Inaugurato il centro per anziani “Vivere il Tempo”

Massiccia partecipazione ad un evento importantissimo per la comunità di Santa Caterina dello Ionio, nel cui Centro Capoluogo è stata inaugurata la struttura diurna per anziani “Vivere il Tempo” realizzata con i Fondi POR Calabria 2007/2013 che, nella linea d’intervento 4.2.1.1 dell’Asse Prioritario IV – Qualità della vita e inclusione sociale – prevedevano il finanziamento per la realizzazione, il potenziamento e la riqualificazione di strutture residenziali e semiresidenziali per anziani e diversamente abili.

Alla cerimonia, oltre ai tanti cittadini, erano presenti anche Angela Robbe, assessore regione Calabria con delega al lavoro e alle politiche sociali; Francesco Severino, sindaco di Santa Caterina dello Ionio e l’amministrazione comunale; Giuseppe Apostoliti, presidente ARCI Calabria; il parroco Don Fabrizio Fittante e le autorità civili.

Nel suo saluto, il primo cittadino, ha ricostruito tutte le tappe che hanno portato alla realizzazione della struttura, sottolineando l’impegno profuso dell’amministrazione pro tempore che ha avviato il procedimento per il finanziamento dell’opera. Ha ringraziato Maria Criniti, consigliera comunale con delega ai servizi sociali, Vincenzina Fiorenza, consigliera con delega ai rapporti con le associazioni, gli assessori e i consiglieri che hanno fatto da supporto all’iniziativa insieme a coloro che hanno collaborato. Ha, altresì, voluto chiarire le maldicenze apparse a mezzo stampa qualche mese fa.

“Il silenzio della maggioranza di fronte agli attacchi selvaggi di qualcuno – ha dichiarato Severino – è stato dettato dalla serietà e dal senso di responsabilità dell’amministrazione che mi onoro di guidare, composta da persone perbene. A seguito della lettera della Regione Calabria dello scorso maggio, indirizzata a tutti i beneficiari dei finanziamenti dei Centri Diurni, nella quale veniva richiesta una serie di documenti per aprire la struttura, gli uffici comunali si sono messi subito a disposizione per produrre le carte necessarie per ottenere l’autorizzazione. Certamente a qualcuno, determinate cose hanno dato fastidio e pertanto attraverso manifesti gigantografici apparsi nelle vie del paese, ha cercato di far nascere dubbi tra la cittadinanza insinuando presunte illiceità e anomalie nella spesa dei circa 20.000€ incassati dal Comune lo scorso anno. Certo della regolarità delle procedure espletate fino a quel momento, ho comunque, concordato dei sopralluoghi con i tecnici funzionari della Regione Calabria, dai quali è emersa la conformità delle procedure.

Soltanto interventi di lieve entità sono stati necessari per soddisfare i requisiti delle norme in materia per rendere fruibile la struttura. Nessuna diffida, quindi, da parte della Regione, ma soprattutto nessun utilizzo improprio delle risorse finanziate. Nella fattispecie, i circa 20.000€ incassati dal Comune a novembre 2018, rappresentavano l’anticipo versato dallo stesso Ente nel 2015, termine entro il quale era necessario presentare la rendicontazione delle spese. Questo falso allarmismo, realizzato col solo intento di avvelenare il clima con dubbi e perplessità vani (perché poi le carte ci hanno dato ragione), non ha fatto altro che rallentare l’iter burocratico che noi stavamo già percorrendo da maggio, quindi molto tempo prima di chi oggi vorrebbe fregiarsi di questo risultato”.

“Combatterò sempre – ha concluso il primo cittadino – i venditori di fumo e voglio ricordare che alle gigantografie e al pettegolezzo fine a se stesso, risponderemo concretamente col grande impegno, che sin dall’insediamento, rappresenta la promessa che abbiamo fatto a tutti i concittadini”.

A prendere la parola, anche l’assessore Robbe che ha dapprima fatto i complimenti all’amministrazione comunale per il lavoro che sta portando avanti con attenzione particolare a fasce deboli della comunità caterisana come quella degli anziani, che rappresentano le radici della società, modelli da seguire e da tutelare. E poi ha ripercorso l’impegno profuso dalla Regione Calabria a favore dei più deboli, durante il corso dell’ultima legislatura.

In accordo anche Giuseppe Apostoliti, presidente Arci Calabria, che ha incentrato il suo intervento esaltando gli sforzi enormi per la realizzazione del Centro diurno per anziani “Vivere il Tempo”, che rappresenta per Santa Caterina dello Ionio, una valida alternativa per il tempo libero, ma soprattutto costituisce il punto di incontro sicuro per persone anziane che tanto hanno da trasmettere alle nuove generazioni. Un ricco buffet ha concluso la manifestazione.