Santa Caterina dello Ionio: Salviamo gli alberi monumentali, il convegno di Italia Nostra

Martedì 3 maggio 2022 nell’Aula Consiliare del Comune di Santa Caterina dello Ionio si è svolto il convegno organizzato dalla Sezione “Paolo Orsi” Italia Nostra Soverato/Guardavalle: “Monumenti naturali della Calabria: conoscerli per salvarli”.

 Dal 30 aprile all’8 maggio si celebra la settimana del “Patrimonio Culturale di Italia Nostra è il titolo scelto per la manifestazione di quest’anno per ricordare la mostra fotografica “Italia da Salvare” inaugurata nel 1967 sotto la presidenza di Giorgio Bassani. In questa settimana in tutta Italia si sono organizzati circa 40 eventi (convegni, concerti, azioni di pulizia, gazebo informativi, visite guidate e tanto altro) per accendere i riflettori sul patrimonio culturale nazionale troppo spesso “dimenticato”. Il convegno “Monumenti naturali della Calabria: conoscerli per salvarli”, promosso dalla Sezione di Italia Nostra Soverato Guardavalle, con il Patrocino del Comune di Santa Caterina dello Ionio e della Casa Editrice Rubbettino, fa parte di uno di questi eventi.

Il tema trattato nel convegno, la conoscenza e la conservazione degli alberi monumentali, ha visto la partecipazione di relatori illustri come il Dottor Sergio Guidi, Presidente dell’Associazione Patriarchi della Natura; lo scrittore, nonché giornalista, fotografo naturalista, alpinista e camminatore errante, storico della natura, Francesco Bevilacqua. Presenti l’Editore Florindo Rubbettino il quale, salutando organizzatori, relatori e partecipanti, ha espresso plauso per l’iniziativa; l’Assessore alla Cultura del Comune di Santa Caterina dello Ionio, Federica Carnovale, che ha portato i saluti del Sindaco Francesco Severino assente causa Covid; il Comandante Giovanni Barillari e l’Appuntato Agostino Allegri della Stazione Carabinieri Forestale – Davoli. Il dibattito è stato moderato dalla giornalista Eleonora Gitto.

A illustrare ai numerosi presenti la finalità dell’iniziativa, è stata Angela Maida, Presidente Italia Nostra della “Sezione Paolo Orsi” Soverato/Guardavalle. Il dottor Sergio Guidi, Presidente dell’Associazione “I Patriarchi della Natura” nonché ideatore della prima “Rete dei Frutteti della Biodiversità” in Italia, nata per conservare il germoplasma delle specie agrarie e forestali a rischio di estinzione, ha spiegato ai presenti il progetto e che cosa è stato realizzato in Italia grazie a questa Rete.

Lo scrittore Francesco Bevilacqua, il “cercatore dei luoghi perduti” che tanto ha fatto e continua a fare per “comunicare” la Calabria, ha portato all’incontro la sua esperienza e la sua conoscenza degli alberi monumentali. Una conoscenza straordinaria che ha racchiuso nel libro “Alberi monumentali in Calabria”, con la prefazione di Daniele Zovi. L’opera contiene una singolare e ricercata “storia e antropologia delle foreste calabresi” e una ricostruzione intrigante e affascinate dell’evoluzione dei luoghi accompagnata da tutte le leggende, i miti, le tradizioni che vedono i boschi protagonisti. 

Il convegno, che ha fatto registrare la nutrita partecipazione di un pubblico attento, si è concluso con la proposta da parte di Angela Maida di lavorare insieme per la “conservazione” di un patrimonio naturale prezioso. A tal proposito, la Presidente di Italia Nostra ha suggerito la costituzione di un Osservatorio Ambientale Permanentequale strumento di collegamento tra le realtà locali (associazioni, esperti e liberi cittadini) e le Istituzioni (Università ed Enti Pubblici), inteso come tavolo di confronto per la sensibilizzazione verso pratiche eco-sostenibili, la divulgazione delle tematiche ambientali, della conoscenza del proprio territorio e per la raccolta di segnalazioni”.