Scarichi abusivi e spiagge colme di rifiuti, due denunce a Badolato e Monasterace

Il Nucleo Operativo di Polizia Ambientale della Guardia Costiera di Soverato, ha rilevato la presenza, a Monasterace, di un tubo di scarico del diametro di 15 centimetri che non è risultato collettato al depuratore e che, pertanto, sversava liquami non depurati in un corso idrico superficiale, invaso da reflui di colore scuro e maleodoranti.

Ne è quindi scattata la denuncia all’Autorità giudiziaria competente di due persone, ritenute responsabili dell’accaduto. Lo scarico, invece, è stato sottoposto a sequestro penale.

In un’altra operazione sono state individuate due distinte aree, in prossimità delle spiagge di Badolato (Cz) e di Monasterace (Rc), interessate dall’abbandono di rifiuti. Sono stati ritrovati materiale di risulta derivanti da lavori edili, pneumatici, metalli, plastica, elettrodomestici in disuso e numerosi scarti di natura vegetale.

Sono stati quindi effettuati due sequestri penali per un’area complessiva di 1850 metri quadrati. E’ stato disposto ai sindaci dei Comuni interessati, inoltre, di provvedere alla rimozione e smaltimento dei rifiuti così da restituire alle aree interessate il necessario decoro e renderle nuovamente fruibili dalla collettività.