Scomparsa in Lombardia un’insegnante di origine calabrese

Da giovedì scorso le forze dell’ordine e la protezione civile sono al lavoro per cercare Romina Furfaro, 44 anni di origine calabrese, alta un metro e 60, capelli castani ricci e occhi dello stesso colore. La donna, insegnante delle scuole elementari di Livigno, nella mattinata del 29 agosto è scomparsa da Venegono Superiore.

I parenti hanno postato decine di appelli divenuti virali mentre il cellulare della scomparsa è stato trovato intatto nella mattinata di ieri venerdì 30 agosto lungo la linea ferroviaria tra Mozzate e Locate Varesino. Al momento in cui è scomparsa indossava un paio di jeans scuri e scarpe da ginnastica grigie. E’ uscita di casa, a piedi, tra le 6.10 e le 6.45 senza fare più ritorno.

La donna sarebbe stata trasferita per il prossimo anno scolastico all’Istituto comprensivo di Vedano Olona. Oltre ad allertare le forze dell’ordine i parenti hanno diffuso l’appello sui social e in poche ore quasi 8mila persone l’hanno condiviso da tutta la provincia di Varese e in moltissime località della Lombardia e di altre regioni italiane.