Scoperte dai carabinieri 700 piante di canapa indiana, distrutte sul posto

Settecento piante di marijuana: è questo il bilancio di ieri della campagna finalizzata alla repressione del fenomeno della coltivazione di canapa indiana condotta dalla Compagnia Carabinieri di Roccella Jonica, impegnati nel controllo delle aree impervie per contrastare il fenomeno della produzione illegale di stupefacenti.

La mattina del 17 agosto, alle prime luci dell’alba, durante un servizio perlustrativo svolto nelle aree impervie del comune di Gioiosa Ionica, i Carabinieri di Marina di Gioiosa Ionica hanno rinvenuto una piazzola adibita alla coltivazione di circa 700 piante di marijuana.

Le piante rinvenute avevano raggiunto circa 1 metro di altezza e si trovavano in perfetto stato vegetativo. L’irrigazione era garantita da un sistema a goccia costituito da centinaia di metri di tubo in pvc.

Le piante rinvenute, che avrebbero garantito un grosso introito alla criminalità, sono state distrutte in loco così come disposto dall’autorità giudiziaria locrese.