Scoperte due piantagioni di marijuana, due arresti

Nell’ambito delle attività di contrasto alla coltivazione di canapa indiana, i Carabinieri sono riusciti a mettere a segno un doppio colpo tra i comuni di Siderno e Bovalino, nel reggino. In particolare, sono state scoperte due piantagioni e recuperati 21 chili di marjuana; due persone sono invece finite in arresto.

Nel primo caso, i militari della stazione locale, assistiti dai colleghi Cacciatori di Vibo Valentia e del nucleo Elicotteri di Vibo Valentia, hanno colto sul fatto V.P. e A.C., di 50 e 23 anni, mentre erano intenti ad irrigare una piantagione di canapa indiana in via Gelsominaie, a Siderno, nascosta tra la vegetazione e composta da quasi 1400 piante, di altezza variabile fra i 50 centimetri e i 2 metri.

Oltre alla piantagione, è stato scoperto un essiccatoio usato per lavorare la canapa, ricavato in un’abitazione disabitata, dove i militari hanno recuperato oltre 21 chili di marijuana.

A Bovalino, in Contrada Pozzo, i Carabinieri della Stazione locale assieme ai militari di Ardore, hanno ritrovato invece due piazzole adibite a coltivazione di canapa indiana, per un totale di oltre 900 piante di cannabis indica, di altezza compresa tra i 50 ed i 220 centimetri, anch’esse nascoste tra la fitta vegetazione.

Al termine delle formalità di rito, il 50enne è stato associato al carcere di Locri mentre il giovane è stato posto ai domiciliari. Tutto lo stupefacente rivenuto è stato distrutto.