Scoperti e denunciati 12 “furbetti” del reddito di cittadinanza

Sono 12 le persone, residenti nei comuni di Giffone e Molochio, denunciate dai carabinieri per indebita percezione del reddito di cittadinanza. I contributi illecitamente percepiti dal 2019 ad oggi ammontano a circa 120mila euro.

I militari nell’ambito di un controllo sul possesso da parte dei richiedenti dei requisiti previsti dalla normativa vigente hanno scoperto diverse irregolarità.

All’atto della domanda i soggetti, tutti di età compresa tra i 20 e i 60 anni, avrebbero reso false dichiarazioni o omesso volontariamente di comunicare informazioni ostative alla concessione del beneficio.

In particolare, dalle risultanze investigative, sono emerse false attestazioni da parte della maggior parte dei responsabili e nello specifico, sull’indirizzo di effettiva residenza, o nell’aver omesso volontariamente di comunicare informazioni ostative alla concessione del beneficio.

Gli esiti dell’attività investigativa sono stati segnalati alla Autorità Giudiziaria e all’Inps per l’interruzione dell’elargizione del sussidio e per il recupero delle somme indebitamente percepite.