Scopre che la figlia è incinta e va a cercare con un’ascia il futuro papà

Deve rispondere dei reati di atti persecutori e tentato omicidio l’uomo di 49 anni, nato in Macedonia e da anni residente nella provincia di Macerata, arrestato il 16 novembre dai Carabinieri della Stazione di Corridonia.

L’operaio dopo aver scoperto che la figlia 19enne era rimasta incinta, è andato a cercare il futuro papà. Con un’ascia.

I militari dell’Arma sono intervenuti in via Lorenzo Lotto nel comune marchigiana su richiesta della titolare di un’azienda artigianale di calzature, la quale aveva visto il 49enne che sostava fuori dalla ditta con fare minaccioso. Il suo obiettivo era attendere l’uscita di un operaio della stessa ditta di origine albanese per colpirlo con la scure da boscaiolo che custodiva nella propria autovettura.

All’origine del risentimento l’aver scoperto che la propria figlia, 19enne, fosse in stato interessante in seguito alla relazione avuta con l’operaio, già padre e di molti anni più vecchio della giovane.

L’ascia, lunga 70 centimetri e pesante 1,4 chilogrammi, sarebbe stata acquistata poco prima dal 49enne in un negozio della zona. I carabinieri l’hanno sequestrata insieme a 5 coltelli da cucina di grosse dimensioni trovati nell’abitazione del 49enne durante una perquisizione. L’arrestato è stato rinchiuso nella casa circondariale di Ancona in attesa dell’udienza di convalida davanti al gip del Tribunale di Macerata.