Secondo round di studio per il calabrese Iaquinta al Mondiale Porsche

Weekend difficile ma costruttivo, in Austria, per il pilota calabrese Simone Iaquinta in Mobil 1 Supercup. Nel secondo round del campionato mondiale Porsche, infatti, il campione italiano 2019 e 2020 ha sofferto la mancanza di confidenza con la pista, in quanto – reduce dalla tappa tricolore di Misano – ha avuto poco tempo per provare sull’asfalto di Spielberg.

Dopo l’ottimo settimo posto conquistato all’esordio sulla Carrera griffata Dinamic Motorsport – Centri Porsche Latina, Iaquinta si è classificato undicesimo assoluto. Un risultato, comunque, non da poco per un pilota alla prima esperienza in un mondiale. Che arriva, peraltro, immediatamente dopo il secondo e primo posto assoluti conquistati a Misano nella Carrera Cup Italia, il campionato tricolore della casa di Stoccarda.

Una prova che rimane importante soprattutto dal punto di vista dell’esperienza, perché al di là del risultato il driver della Dinamic Motorsport dovrà salire nuovamente sulla vettura, tra una settimana, per il terzo round del trofeo iridato. E dovrà farlo sulla medesima pista, qui a Spielberg. La terza tappa del Mobil 1 Supercup infatti si correrà nuovamente, fra una settimana, sul tracciato austriaco del Red Bull Ring.

“È stato un weekend tutto in risalita – ha spiegato Simone Iaquinta al termine della gara – perché non avendo fatto test assidui sul circuito mi sono dovuto calare immediatamente nella realtà di questo circuito. Sono comunque contento perché adesso ho le idee chiare su ciò che dovrò fare tra una settimana su questo stesso tracciato, dove spero di poter ottener e un risultato positivo insieme alla squadra”.

L’appuntamento con il mondiale, dunque, è rimandato di una settimana, e senza spostarsi di un millimetro. Il circuito austriaco di Spielberg ospiterà ancora una volta il trofeo iridato per il suo terzo round, e Iaquinta proverà come sempre ad andare all’assalto di una posizione di prestigio.