Selfie killer, donna di 43 anni muore colpita da una trave a cui si era appesa

Una turista piemontese di 43 anni è morta dopo essere stata colpita alla testa da una trave di cemento che si è staccata nei giardinetti di Piazza Belvedere davanti ai Bagni Imperiale di Tirrenia, località balneare tra Pisa e Livorno.

Secondo una rima ricostruzione dei fatti, la donna si sarebbe appesa con le braccia alla trave sorretta da due finte colonne romane con capitelli per farsi scattare un foto dal fidanzato, ma la struttura è ceduta colpendo la turista alla testa e al collo.

La morte è stata istantanea e a niente sono serviti i soccorsi del fidanzato della donna, di altri turisti e dell’ambulanza con medico a bordo.

La vittima era originaria di Settimo Torinese ed era in vacanza a Tirrenia con il compagno che vive a Firenze. Le indagini sono condotte dai carabinieri di Pisa e sono coordinate dal pm Giovanni Porpora della procura di Pisa, che potrebbe autorizzare l’autopsia sul corpo.

Sempre secondo le prime e parziali indiscrezioni sull’episodio, la turista piemontese e il compagino sarebbero entrati in un’area recintata interdetta al pubblico.